S.M.A.R.T.

Top  Previous  Next

Questo capitolo contiene dettagli ad alto contenuto tecnico  per cui la traduzione è molto delicata.

Per questo si consiglia agl’Utenti esperti di leggere la versione originale in inglese qui.

Nella finestra S.M.A.R.T. (Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology) è riportata la lista degli attributi S.M.A.R.T. relativa all’hard disk IDE o Seriale ATA. Tutti i dischi possono fornire fino a 30 diversi attributi che riflettono lo stato dei dischi. La lista degl’attributi è definita dal produttore e non sempre sono esattamente gli stessi per questo ci sono alcuni parametri che sono legati al fornitore.

Hard Disc Sentinel img 07 smart S.M.A.R.T.

 

Da sinistra a destra, la lista inizia con il numero dell’attributo, esso ha un valore tra 0 e 255. Se l’attributo ha un impatto diretto sullo stato del disco, Hard Disk Sentinel lo evidenzia con un marchio (a sinistra del numero) verde se è OK  oppure rosso se l’attributo ( X) è critico.

Quindi c’è il nome dell’attributo. La maggioranza degl’attributi sono comuni a tutti i produttori ma, come detto, ce ne possono essere alcuni per i quali il produttore non rilascia valori o significato.

La colonna della Soglia contiene il valore di guardia. Se la colonna Valore contiene un valore minore della soglia significa che l’attributo non è corretto. E se l’attributo è critico viene visualizzata un’icona rossa con una X posizionata all’inizio della riga. Nella colonna Val. peggiore, è visualizzato il valore peggiore dell’attributo.

Nella colonna Stato di questo attributo può essere riportato uno di questi codici:

OK: se ha un valore uguale o maggiore della soglia. Ciò significa nessun problema.

OK (Always passing): la soglia è zero oppure ha un valore troppo basso. Di solito questa dicitura significa che l’attributo non è critico ma ha solo una funzione statistica.

Fail: se un attributo ha superato la soglia (valore minore della soglia).

Usage limit exceeded: se un non-critico attributo ha superato la soglia (valore minore della soglia).

Nella colonna Data sono riportati i valori (in esadecimale) rilevati dai sensori dell’hard disk e dipendono dal produttore. Questi valori non sono elaborati dal disco.

Nella colonna Scostamento, è possibile impostare un valore (positivo o negativo). Hard Disk Sentinel, in fase di elaborazione di questo attributo aggiungerà o toglierà questo scostamento. Per esempio questa funzione può essere usata durante la calibrazione  della temperatura. Si può impostare lo scostamento in questi modi:

Usando le icone  – e + : la variazione è di una unità.

Cliccando sul numero tra le icone +/- , si apre una finestra nella quale è possibile impostare direttamente lo scostamento.

Una volta selezionato l’attributo, premere INVIA per impostare il nuovo scostamento.

Nota: Si consiglia di usare il secondo o il terzo metodo.

Tramite la colonna Applica si può abilitare/disabilitare l’attributo. Se viene disabilitato esso non influisce più sullo stato del disco e sullo stato delle prestazioni.  Variazioni (degrado) di attributi non selezionati non vengono registrati nella cartella[****]avvisi. Per questo si sconsiglia vivamente di NON disabilitate la gestione degl’attributi.

Attenzione: Se si usa lo scostamento non a ragion veduta, ovviamente gli hard disk possono visualizzare valori scorretti. Solo Utenti esperti possono effettuare queste operazioni.

Nota: E’ possibile variare lo scostamento è applica solo nella versione registrata. Se si usa una versione non registrata le modifiche a questi due parametri sono ignorate al prossimo riavvio dell’applicazione.

Sotto il nome dell’attributo c’è una piccola descrizione del medesimo. La lista completa degl’attributi S.M.A.R.T. conosciuti sono descritti qui..

Tramite il tasto destro del mouse, è possibile copiare l’intera  ara degl’attributi negli appunti. Più tardi è possibile copiare gli appunti in un file di testo o in un’e-mail o in un documento.

Grafico attributi

Nella parte sottostante,  vengono visualizzati i grafici dell’andamento dei vari attributi S.M.A.R.T. selezionati. Gli estremi del grafico sono a  sinistra la prima misurazione (data di installazione) e a destra il momento corrente. Tutte le atre date intermedie sono generate automaticamente.

A destra del grafico, si trovano il tipo di parametro. Ci sono vari tipi di parametri in relazione al loro utilizzo::

Critico: significa che ha avuto un impatto sullo stato di salute dell’ hard disk (es. numero di settori spostati nell’area di riserva).

Statistico: questo valore non ha effetto diretto o indiretto sullo stato (es. numero di cicli di accensione).

Prestazioni: il valore ha un impatto sulle prestazioni (es. power on time, tempo di seek).

Tasso di errori: normalmente sono attributi di errori correggibili che non hanno effetto diretto sullo stato di salute del disco (es. errori di seek).

Contatore eventi: contatore che viene incrementato in caso di nuovi eventi o di problemi (es. nuovi settori rovinati).

Auto diagnosi: un valore che viene monitoraggio continuo.

Valori sul grafico

E’ possibile visualizzare due valori sul grafico. In modo standard è visualizzato l’andamento del campo data ovvero dei valori rilevati dal disco. Si può anche cambiare questo tipo di visualizzazione nella configurazione : sezione opzioni avanzate.   La differenza tra le due modalità è descritta qui

Data

Questo valore incrementa in caso di problemi a causa di problemi sul disco (per esempio, numero di settori danneggiati). Il grafico  ideale se l’andamento è graduale.

Nella colonna Data è visualizzato il valore raw misurato. Questo valori sono i dati prelevati dal disco e non sono elaborati dall
o stesso. Al contrario la colonna
Valore contiene il valore elaborato in dipendenza dai valori del produttore. Questi valori sono visualizzati in formato esadecimale. E’ possibile visualizzare in formato decimale tramite il tasto destro dl mouse nella tabella  S.M.A.R.T..

Tramite la colonna Scostamento, è possibile definire lo scostamento (positivo o negativo). Hard Disk Sentinel sottrae o aggiunge questo numero al valore dell’attributo in fase di valorizzazione. Questa funzione per esempio può essere usata per calibrare la temperatura .

Ci sono ari modo per effettuare la modifica:

Usando le icone -  e + : il numero viene variato di unità in unità.

Cliccando sulla casella appare una finestra in cui impostare il nuovo valore.

Nota: si raccomanda di impostare direttamente il numero di scostamento e quindi pigiare il tasto INVIO.

Tramite la colonna Applica si può abilitare/disabilitare l’attributo. Se viene disabilitato l’attributo, esso non viene visualizzato e non appare nello  stato e nelle prestazioni   : eventuali variazioni dell’attributi disabilitati non vengono registrati nella finestra[****]avvisi. Per questo si raccomanda di NON disabilitare gli attributi.

Attenzione: Usando lo scostamento e l’opzione applica, può’ essere visualizzato uno scorretto stato del disco per questo si consiglia queste opzioni solo a utenti esperti.

Nota: variazioni dello scostamento sono possibili solo nella versione registrata. Se il prodotto non è registrato, al prossimo riavvio dell’applicazione le modifiche andranno perse.

E’ presente una piccola descrizione dell’attributo. Tramite il tasto destro è possibile modificare la visualizzazione. La lista completa dei parametri S.M.A.R.T. è descritta nella lista in appendice.

Usando il tasto destro del mouse è possibile copiare l’intera pagina negl’appunti per poi incollarla in un documento o in un’email.

 

Valore produttore

Tramite questa opzione è possibile controllare l’andamento dei parametri legati al produttore. Questo valore decrementa nel caso in caso di problemi fino a raggiungere la soglia.Se l’attributo è critico e se la soglia è raggiunta, il disco ha dei problemi  M.A.R.T. e il disco andrebbe sostituito immediatamente. In questo caso, il fornitore dovrebbe sostituire il disco nei termini specificati nella garanzia.

Hard Disc Sentinel img 08 smart graph S.M.A.R.T.

 

La parte iniziale blu del diagramma rappresenta valori rilevati mentre la fucsia rappresenta la previsione. Sulla parte bassa del grafico viene evidenziata la soglia con colore giallo.

Per esempio (rif. diagramma sopra), si nota che la prima misurazione è avvenuta il 28 Ottobre 2006. In questo momento il valore dell’attributo “Reallocated sectors” era 100. Il  9 Novembre 2006, questo valore si è ridotto a  95 a causa di più settori riallocati. Se questo trend avrà lo stesso andamento si prevede che raggiungerà la soglia (36) il  31 Marzo 2007. Ci significa che in questa data ( o prima ) il disco dovrebbe essere sostituito.

La differenza tra i due metodi è descritta qui.

Note Per i dischi SCSI, pannello S.M.A.R.T. contiene le informazioni statistiche fornite dai dischi SCSI (per esempio: byte totali di lettura/scrittura, numero di errori di lettura/scrittura ecc).

Il grafico sotto la lista può essere usato per vedere l’andamento  degli attributi specifici.

Cliccando tra la finestra S.M.A.R.T. e quella del grafico è possibile ridimensionare le relative dimensioni.

 

 

Tradotto da Luciano

S.M.A.R.T.