Operazioni, Copia files e cartelle: opzioni

Top  Previous  Next

Queste funzioni sono disponibili solo nella versione PROFESSIONAL registrata.

Hard Disc Sentinel img 33 mod4 Opzioni

 

Con queste opzioni è possibile personalizzare il progetto di backup.

Calcola l’ammontare dei dati da copiare: Hard Disk Sentinel può calcolare l’ammontare dei dati da salvare per poter stimanarne la durata. In caso di una mole elevata questo calcolo può durare un certo tempo: in questo caso si può disabilitare questa opzione . Se il progetto è relativo a un backup di emergenza, questa opzione dovrebbe non essere non selezionata.

Non avviare il backup se la mole è inferiore a XX kbytes: non eseguire il salvataggio se la cartella da salvare ha una dimensione minore di xx KB. Con questa opzione, è possibile mantenere come validi i backup esistenti e evitare di creare backup di cartelle vuote o con contenuti parziali.

Avviso acustico se la mole è inferiore a a XX kbytes: genera un avviso se la mole di dati è inferiore di xx kbytes tramite e e-mail, messaggi in rete o messaggio sul video ( rif. finestra messaggi).  E’ anche possibile un avviso acustico (vedi sotto).

Verifica i dati copiati: durante il salvataggio, Hard Disk Sentinel crea automaticamente il carattere di controllo CRC per tutti i files (e memorizza questo valore nella cartella di destinazione) per controllare l’integrità del salvataggio e, in seguito, per controllare la fase di ripristino ( funzione disponibile in futuro). Se questa opzione è selezionata viene controllata,dopo il salvataggio, la sua integrità. Se il salvataggio ha grosse dimensioni questa operazioni può durare un certo tempo.

Copia solo i nuovi files o quelli modificati: salva solo i nuovi files o quelli modificati rispetto all’ultimo salvataggio ( rif. salvataggio differenziale).

Togli il bit archive sui files copiati: Hard Disk Sentinel cancella, dopo il salvataggio, il bit di archive. Questa opzione è da usare in combinazione con la precedente.

Cancella i files dopo averli copiati con successo: cancella tutti i files contenuti nella cartella da salvare dopo il completamento del salvataggio stesso. Usare questa funzione solo in casi speciali (per esempio, in caso di salvataggi da un’unità di piccola capacità al fine di liberare spazio). Nota: le (vuote) cartelle non sono cancellate.

Salva le sottocartelle: vengono salvate anche le eventuali sottocartelle.

Salva il nome della cartella (da salvare) e il suo contenuto: se si seleziona questa opzione, il nome della cartella da salvare (l’ultima cartella del percorso) viene creata anche nella cartella di destinazione ed in essa verranno copiati i relativi files. Se questa opzione è disabitata, il contenuto della cartella da salvare viene copiata direttamente nella cartella di destinazione. Esempio:Cartella da salvare:C:\MAIL – Cartella destinazione: C:\BACKUP. In questo caso se l’opzione è disabilitata il risultato è che viene effettuata la seguente copia normale mentre se è abilitata il risultato nella cartella di destinazione è il seguente :C:\BACKUP\MAIL\files..

Non visualizzare la finestra di  stato di avanzamento salvataggio: normalmente  è visualizzata la finestra di stato d’avanzamento progetto. Se questa opzione è impostata, la finestra non viene visualizzata ma lampeggia solo una icona (floppy) in systry per indicare che il salvataggio è in corso.

Usa la data come nome della cartella e conserva gli ultimi XX salvataggi completi: se si usa questa opzione viene generata, nella cartella di destinazione del backup, una cartella avente il nome aaaa-mm-gg_hh_mm. Per esempio, se un backup è previsto giornalmente, dopo una settimana troveremo sette cartelle dl backup: una per giorno. Inoltre verrà conservate solo un numero di cartelle ( con la data) previsto nell’opzione: gli archivi più vecchi saranno cancellati. Usando questa opzione è possibile ripristinare una situazione retroattiva al massimo di xx salvataggi. Il lato, forse, negativo è che questo sistema necessita di un pò di spazio.

E’ possibile generare un report dopo l’esecuzione del backup in ogni caso oppure, solo in presenza di problemi oppure mai. Il report può essere inviato via e e-mail, via messaggi di rete, oppure può essere visualizzato un messaggio sullo schermo ( rif. finestra messaggi)  E’ anche possibile un avviso acustico (vedi sotto).

Se si abilita l’opzione Avviso acustico in caso di problemi, viene generato il suono impostato nella f
inestra allarmi.

E’ possibile impostare la priorità del progetto: se è “massima” il progetto è eseguito il più presto possibile scapito delle altre applicazioni. La massima è da usare solo in caso i backup di emergenza, altrimenti usare idle o normale).

 

Tradotto da Luciano

Opzioni